Food Forest Design Logo

CHIEDIMI TUTTO
DOMANDE
FREQUENTI.

Informazioni sulle foreste alimentari in generale

Una foresta alimentare, o giardino commestibile, è un ecosistema permanente e autosufficiente per la produzione di cibo. ..

Pensate a una volta in cui avete fatto una passeggiata in un bosco. Ora immaginate che ogni pianta intorno a voi sia commestibile. Questo è in pratica ciò che una foresta alimentare cerca di raggiungere. ..

La foresta alimentare comprende in genere sette strati: alberi ad alto fusto, alberi a basso fusto, arbusti, piante non legnose, ortaggi a radice, piante tappezzanti e rampicanti. ..

Ogni strato fornisce una casa e cibo per insetti, animali e batteri benefici che poi forniscono cibo o servizi agli altri strati. . .

Insieme, producono un ecosistema vivace, produttivo, abbondante e per lo più autosufficiente. ..

Proprio come le foreste in natura, la foresta alimentare o l'orto forestale non hanno bisogno dell'uomo per fertilizzare, diserbare o affrontare i parassiti. Si tratta di un ecosistema completamente chiuso, progettato in modo da potersi occupare di quasi tutto da solo. ..

Un esempio di foresta alimentare potrebbe includere castagni come strato di alberi ad alta chioma. Sotto i castagni crescono i meli. Al di sotto dei meli crescono cespugli di ribes. Al di sotto crescono una serie di erbe e funghi commestibili e forse anche la vite che utilizza i meli come traliccio.

Una foresta alimentare è costituita per lo più da piante perenni, sfrutta appieno lo spazio verticale e riempie tutte le aree di coltivazione.

Le piante perenni comprendono alberi e arbusti, nonché ortaggi perenni.

Creando un sistema composto per lo più da piante perenni, si evita di dover ripiantare ogni anno come nel proprio orto. Il risultato è che dovrete annaffiare di meno (o addirittura per niente)..

Inoltre, dato che il suolo viene disturbato molto meno che in un orto tradizionale, la vostra foresta alimentare supporterà una maggiore quantità di vita del suolo rispetto a un orto normale. ..

Una foresta alimentare aumenterà il raccolto perché sfrutterete tutto lo spazio disponibile, compreso quello verticale. . .

Immaginate di piantare un albero da frutto. Sul lato ombreggiato aggiungete del ribes e altre bacche che tollerano l'ombra, mentre sul lato soleggiato aggiungete delle bacche che amano il sole. Alla base delle bacche amanti del sole, piantate alcune verdure ed erbe perenni e annuali.

Non dimenticate di aggiungere qualche rampicante, qualche coltura di radici, qualche copertura del terreno commestibile come le fragole e alcune piante azotofissatrici come i lupini, che contribuiscono a fertilizzare e sostenere le altre piante.

Questo sistema può darvi frutta, noci, bacche, ortaggi, erbe aromatiche e altro ancora, tutto dall'area intorno a un singolo albero da frutto..

Se ripetete questa configurazione una dozzina di volte con altri alberi da frutta e noci, avrete una vera e propria foresta alimentare.

Questa foresta alimentare produrrebbe un raccolto davvero immenso, superiore a quello che potrebbe fornire un normale orto delle stesse dimensioni. Inoltre, la foresta alimentare produrrebbe un raccolto molto più diversificato. ..

Riempiendo intenzionalmente tutte le nicchie vegetali, una foresta alimentare riduce notevolmente i problemi di erbacce e potenziali parassiti. ..

Inoltre, grazie all'elevata diversità delle piante che forniscono un raccolto, si avrà comunque un'ampia gamma di piante da raccogliere anche se si perde un raccolto a causa di parassiti.

Il risultato complessivo è un sistema che produce raccolti abbondanti e diversificati che richiedono meno input e meno manutenzione di un normale orto..

Come ogni cosa, anche le foreste alimentari hanno dei pro e dei contro.
Io credo che i pro superino ampiamente i contro, ma vale comunque la pena di considerare gli svantaggi prima di creare un proprio orto.
.

Pro di una foresta alimentare 

1. Meno lavoro rispetto ad altri tipi di giardini
Dopo l'allestimento e la progettazione iniziale, se avete progettato correttamente la vostra foresta alimentare, potete lasciare che sia la natura a prendere il sopravvento. Le operazioni di diserbo, concimazione e controllo dei parassiti sono minime in una foresta alimentare. Sono necessari solo la raccolta e la potatura occasionale.

2. Raccolta a lungo termine
Una foresta alimentare crea un patrimonio alimentare che potrete tramandare ai vostri figli e alle generazioni future. Un orto convenzionale deve essere curato ogni anno, mentre una foresta alimentare continuerà a produrre per decenni.

3. Può utilizzare terreni altrimenti inutilizzabili
Alcuni appezzamenti di terreno potrebbero non essere utilizzabili per le coltivazioni convenzionali. Ma coltivando una varietà di colture diverse, adatte alle condizioni specifiche della zona, è possibile sfruttare terreni altrimenti inutilizzati. Anche una palude o una zona desertica possono essere trasformate in una foresta alimentare.

4. Fonte di cibo più sano
La frutta e la verdura biologiche coltivate in una foresta alimentare non sono trattate con pesticidi o fertilizzanti chimici. Inoltre, tendono a produrre più sostanze nutritive e vitamine rispetto ai prodotti che si trovano al supermercato, che potrebbero essere stati raccolti prima della loro maturazione. Inoltre, le emissioni di anidride carbonica sono ridotte, poiché le colture non vengono spedite in tutto il Paese.

Contro di una foresta alimentare

1. L'allestimento richiede più tempo rispetto a un orto convenzionale
Le foreste alimentari necessitano di pianificazione e allestimento. I grandi alberi da frutto o da noce non produrranno un raccolto per cinque o più anni.

2. Più progettazione, configurazione e manodopera iniziali
La progettazione di una foresta alimentare richiede molto impegno per assicurarsi che tutte le piante lavorino in armonia tra loro. Per esempio, molti ortaggi comuni non crescono bene vicino agli alberi di noce nero.

3. Può esserci disordine
Se siete abituati a piantare gli ortaggi in file ordinate, una foresta alimentare potrebbe sembrarvi un caos. Si tratta di un'imitazione delle foreste vere e proprie, che hanno un aspetto selvaggio e poco curato.

Non esiste una foresta alimentare che utilizzi spray chimici o metodi di controllo dei parassiti.

Le foreste alimentari dipendono da una popolazione di insetti e animali attiva e diversificata, che dovrebbe tenere sotto controllo i parassiti. ..

Le coperture del terreno impediscono la crescita di erbe infestanti per gli strati fuori terra, gli alberi e gli arbusti impediscono la compattazione degli strati radicali, le piante da fiore forniscono cibo per gli insetti impollinatori e altre piante offrono riparo agli uccelli e agli insetti che mangiano i parassiti. . . . . . . . .

Non proprio. Sebbene una foresta alimentare contenga piante orticole, non si tratta di un orto tradizionale. ..

In genere gli orti vengono piantati ogni primavera e poi falciati o dissodati ogni autunno/inverno. Il processo si ripete ogni stagione di crescita..

Sebbene un orto tecnicamente contenga frutta, come pomodori, cetrioli e angurie, non include frutta e noci consolidate come meli, noci o mirtilli. Si tratta di piante permanenti che non rientrano nell'ambito di un orto annuale. . .

Le piante perenni sono piante che vivono per più di un anno. ..

Uno dei principi più importanti dell'agricoltura sostenibile è la copertura totale del terreno, per tutto il tempo, con piante o almeno con pacciamatura. ..

Le piante perenni sono più sostenibili, in quanto forniscono una copertura permanente del terreno proteggendo il vostro prezioso suolo dall'essiccazione e dall'erosione. . protecting your precious soil from drying out and erosion.

I sistemi biodiversi sono sistemi resilienti, meno inclini all'attacco di malattie e parassiti e meglio attrezzati per fare un uso ottimale di luce, acqua e nutrienti..

Inoltre, si ottiene una varietà di raccolti distribuiti nel corso delle stagioni e un giardino bello e interessante, pieno di fauna selvatica. . .

Questo è esattamente ciò che volete che sia la vostra foresta alimentare.

Per ottenere un'abbondanza di frutta, noci, bacche ed erbe a bassa manutenzione, dovrete creare un sistema simile a una foresta. . .

Dove la fertilità proviene da più fonti, dove i funghi aiutano a creare materiale organico, dove la fauna selvatica è il principale controllo dei parassiti, dove il terreno trattiene l'acqua come una spugna e dove c'è un'elevata diversità di piante. . . ... . . .

La TUA foresta alimentare

La maggior parte dei cortili è adatta a un qualche tipo di foresta alimentare, anche se potrebbe non funzionare per tutti gli alimenti che si desidera coltivare.

Gli alberi di noce, ad esempio, impiegano 10-13 anni per maturare e produrre noci. Nel corso della loro vita raggiungono un'altezza di 45 metri (150 piedi). Questo albero produce molta ombra, quindi, a meno che non abbiate un ampio giardino, non è un'opzione sostenibile..

Prima di installare una foresta alimentare, pianificate il tipo di alimenti che vorreste produrre. Non limitatevi alla tipica frutta e verdura, ma prendete in considerazione alberi da frutto, noci, viti commestibili e piante da giardino.

Se il vostro giardino è piccolo, potreste considerare le opzioni di coltivazione verticale. Pergole con viti, contenitori più grandi con piante multiple e fioriere sospese possono creare una foresta alimentare in miniatura. . . . . . . . .

La risposta breve è che si può creare una foresta alimentare su qualsiasi terreno,da un singolo albero in un vaso sul balcone a una fattoria di più acri.

La risposta lunga è che la quantità di terreno necessaria dipende da diversi fattori, tra cui il clima, il tipo di terreno, la disponibilità di acqua e l'uso previsto.

Ad esempio, se volete creare una foresta alimentare che fornisca tutto il fabbisogno di frutta e noci della vostra famiglia, avrete bisogno di più terreno rispetto a chi è interessato solo alla coltivazione di funghi commestibili.

Per iniziare, vi consiglio di effettuare Consulenza Walk & Talk per valutare i punti di forza e di debolezza del vostro terreno.Una volta che avremo un'idea più precisa di ciò che il vostro terreno può supportare, potremo iniziare a pianificare il progetto della vostra foresta alimentare.

E ricordate, anche se avete solo un piccolo spazio a disposizione, potete comunque creare una foresta alimentare abbondante e produttiva!

La resa di un campo di grano in monocoltura è piuttosto facile da prevedere. Ma gli studi e l'esperienza hanno sempre dimostrato che questo tipo di agricoltura è dannosa per il suolo, l'ambiente e la nostra salute.

La resa di una foresta alimentare a più livelli, policulturale e successionale varia ogni anno, soprattutto in gioventù.

All'inizio, la maggior parte dei raccolti sarà costituita da piante annuali che prosperano alla luce del sole permesso dai giovani alberi..

Con il passare degli anni, il sistema si evolverà da annuali a perenni, da basse ad alte, fino a raggiungere un'alta biodiversità.

I rendimenti dipenderanno dalle condizioni del suolo, dalla pendenza del terreno, dall'aspetto solare, dalle condizioni del vento, dalla pressione dei parassiti, dalla pressione dell'uomo e dal clima di anno in anno.

Le condizioni del sito determineranno le piante che possiamo scegliere e la loro produzione.

Non è possibile prevedere con precisione la resa di un sistema che imita la natura, ma correndo questo "rischio" si viene ricompensati con una resilienza che non è possibile con i metodi di coltivazione convenzionali..

Dipende dalle piante che compongono la foresta alimentare.

Una foresta alimentare impiegherà più tempo di un'aiuola annuale per raggiungere il suo vero potenziale.

Tuttavia, una foresta alimentare durerà molto più a lungo di un'aiuola annuale e il ritorno sull'investimento (di tempo) è esponenziale..

Ma mentre aspettate che gli alberi da frutto e da noce maturino, potrete sicuramente approfittare di tutto il sole disponibile senza una chioma di alberi maturi.

Potrete piantare ortaggi annuali tra gli alberi o in aiuole dedicate, che produrranno cibo in abbondanza nel giro di pochi mesi..

Mi piacerebbe molto includere un orto nel vostro progetto!

Posso consigliarvi le migliori verdure annuali (e perenni),ma dipende dalle vostre preferenze ciò che effettivamente coltivate nell'orto.

Secondo la mia esperienza, ci vogliono un po' di tentativi ed errori, finché non trovate la giusta combinazione di verdure che siano gustose per il vostro palato e facili da coltivare.

Nel determinare se un appaltatore è adatto a voi e al vostro progetto, ci sono alcune cose a cui pensare. Ecco alcuni punti di valutazione (+) e indicatori di allarme (-) da tenere d'occhio.

L'appaltatore è arrivato in orario? Sono efficaci e tempestivi nelle comunicazioni?
+ È importante tenerlo a mente quando si va avanti. L'appaltatore deve essere presente e pronto a rispondere alle vostre domande e, se necessario, ad approfondire le ricerche.

– Se l'appaltatore tarda a contattarvi o è impossibile da contattare, questo potrebbe essere un segnale di allarme per il suo stile di comunicazione. Se questo è un aspetto a cui tenete molto, potreste rivalutare la collaborazione.

Vi fidereste di loro a casa vostra se non ci foste?
+ Gli appaltatori sono lì per portare a termine il lavoro, ma anche per lavorare a stretto contatto con voi e assicurarsi che siate soddisfatti del progetto.

– Se non sarete in casa durante l'installazione del progetto, seguite il vostro istinto.

Sono rispettosi e informativi?
+ Gli appaltatori sono esperti, ma devono sentirsi come un partner. Dovete essere in grado di parlare apertamente con loro di prezzi e budget, nonché di valutare le priorità.

– Se l'appaltatore non è disposto a rispondere alle domande o è accondiscendente, probabilmente non è la scelta migliore per chi cerca un rapporto di collaborazione.

L'appaltatore è in grado di rispondere alle domande sul preventivo, sui materiali e sull'esecuzione sul posto?
+ Parlare di ognuno di questi argomenti dovrebbe essere una seconda natura per il vostro appaltatore, che dovrebbe essere in grado di comunicare con voi e di aiutarvi ad istruirvi sul progetto grazie alle sue conoscenze del settore. Inoltre, può guidare la conversazione in modo collaborativo.

– Se l'appaltatore si rifiuta di creare un preventivo per voi o di discutere le vostre idee, è meglio passare oltre e trovare un partner più collaborativo.

L'appaltatore può aiutarvi ad apportare le modifiche necessarie e a creare preventivi aggiornati?
+ L'appaltatore può lavorare con voi per modificare i vostri progetti e riflettere le collaborazioni o le modifiche concordate. Una settimana per creare un preventivo è comune, 3 giorni è ottimo.

– Se l'appaltatore non è disposto ad apportare modifiche per soddisfare le vostre esigenze o ha bisogno di più di una settimana per fornirvi un preventivo, è un segnale di allarme.

Un ultimo suggerimento:
Quando incontrate il vostro appaltatore, tenete presente che in genere non viene retribuito per questo tempo. Siate il più possibile rispettosi ed efficienti con il loro tempo. 

Gli appaltatori sono sempre più richiesti e per questo la maggior parte dei bravi appaltatori può essere prenotata con 2-4 mesi di anticipo. Pensate al vostro appaltatore come a un partner collaborativo, non come a un fornitore di servizi di base.

Quando siete pronti per la fase di installazione della vostra foresta alimentare, ci sono molte cose da sapere in anticipo. Ecco alcuni consigli e suggerimenti utili per essere preparati prima del primo incontro con l'appaltatore.

  1. Siate pronti a parlare apertamente di soldi e budget..

  2. Stampate e consegnate all'appaltatore una copia del piano di progettazione che ho creato per voi, del piano delle piante o di qualsiasi altra immagine del vostro progetto su cui volete concentrarvi e discutere.

  3. Prendete appunti, fate richieste o scrivete suggerimenti sulle copie stampate
    e assicuratevi di consegnarle anche all'appaltatore.

  4. Se nella vostra famiglia ci sono più responsabili delle decisioni, assicuratevi di confrontare gli appunti prima dell'incontro..

  5. Se possibile, fate in modo che tutti i responsabili delle decisioni siano presenti al sopralluogo e/o siano disponibili per la discussione.
    in modo da essere d'aiuto se l'appaltatore ha delle domande o se volete discutere direttamente con loro di alcune idee.

Chi sono e cosa faccio per voi

Ecco alcuni degli aspetti che mi distinguono da qualsiasi altro progettista di paesaggi o giardini di Tenerife:

  1. Nessun prodotto chimico. Mai!
    I miei progetti includono piante compagne che lavorano insieme per sostenere l'ecosistema, quindi non dovrete mai usare fertilizzanti chimici, pesticidi, erbicidi o fungicidi.

  2. Usate le acque grigie quando possibile
    Sono un grande sostenitore del riutilizzo di ogni goccia d'acqua e, se possibile, vi mostrerò come utilizzare l'acqua dei vostri lavandini e delle vostre docce per coltivare banane, papaie e altre piante che consumano acqua.

  3. Ogni albero ha una famiglia di supporto
    Ho una vasta conoscenza ed esperienza con le piante da compagnia e ogni albero da frutto o da noce ha tra le 5 e le 9 piante intorno a sé per attirare gli impollinatori giusti, allontanare i parassiti, aumentare la fertilità del suolo, proteggere il terreno e altro ancora...

  4. Tenerife è la mia specialità
    Quest'isola vulcanica, con il suo clima unico, i microclimi, il suolo, l'ambiente e le piante endemiche, offre sfide e opportunità. Permettetemi di aiutarvi a trovare la strada giusta per una foresta alimentare di successo.

  5. La vostra soddisfazione è garantita!
    Il vostro progetto non è completo finché non siete completamente soddisfatti al 100%.

Credo che chiunque abbia il controllo di un pezzo di terra abbia il potenziale per incidere su un cambiamento positivo..

Sono qui per dare alle persone la possibilità di prendere buone decisioni,ed è per questo che vi guiderò verso una foresta alimentare a basso consumo d'acqua e vi istruirò sui sistemi di cattura della pioggia e sul perché ci sono scelte migliori della zolla tradizionale.

Come regola generale, ogni progetto include piante che attraggono la fauna selvatica a basso impatto idrico e che gettano le basi per la creazione di corridoi per la fauna selvatica. Credo che se tutti noi facciamo un po', potremmo fare moltissimo..

Uno degli sforzi principali che compio con i miei progetti di foreste alimentari è quello di sostenere la biodiversità e gli ecosistemi sani, incoraggiando l'uso di piante adatte al clima e in grado di sostenere l'habitat nei giardini di tutta Tenerife.

Credo che il budget debba essere una parte centrale del processo di progettazione!

All'inizio del processo di progettazione, durante la nostra Consulenza Walk & Talk, vi chiederò di condividere il vostro budget complessivo..

Se avete in programma una costruzione a fasi, come fanno molti dei miei clienti, questo è il budget per tutte le fasi.

Creerò quindi il vostro progetto tenendo conto di questa cifra.Tuttavia, ci sono sempre delle variabili, come i materiali e le dimensioni delle piante che sceglierete, che possono far aumentare o diminuire i costi. 

Posso progettare per la maggior parte dei budget,ma contattatemi se volete parlare dei vostri vincoli specifici!

Sì, esattamente.

Ed è una garanzia molto semplice e diretta.

Amo il mio lavoro e ne sono orgoglioso.
Farò sempre il passo più lungo della gamba per voi e mi spingerò sempre oltre.

Quindi, anche se il processo di progettazione prevede una sola revisione, continuerò a rivedere il vostro progetto fino a quando non sarete completamente soddisfatti al 100%, GRATUITAMENTE!!

Sì, ho un servizio premium che comprende l'installazione professionale e la manutenzione per 12 mesi, secondo gli standard più elevati..

Vi spiegherò meglio le possibilità quando vi consegnerò il progetto definitivo della vostra foresta alimentare.

I miei progetti di foreste alimentari richiedono poca manutenzione e, col tempo, si autoalimentano come una foresta naturale.

Creerò un progetto adatto al vostro stile di vita e vi fornirò tutte le istruzioni necessarie per la cura, il supporto e la formazione.

Il modo migliore per mantenerla è osservare e interagire con gioia.

Il costo dell'avvio di una foresta alimentare dipende da una serie di fattori, tra cui le dimensioni dell'area che si vuole piantare, il tipo di piante scelte e se si intende fare il lavoro da soli o assumere qualcuno che lo faccia per voi.

Se acquistate e piantate da soli tutti gli alberi e le piante, a Tenerife il costo medio è di 500 euro per ogni 100 mq..

I lavori sulla terra, l'irrigazione, le modifiche al terreno, gli elementi del paesaggio e, naturalmente, i costi di assunzione di qualcuno che vi aiuti con la piantumazione e la manutenzione non sono inclusi in questo preventivo.

Se avete esperienza di giardinaggio o di paesaggistica, potreste essere in grado di farlo da soli.Tuttavia, se state iniziando da zero, probabilmente è meglio assumere qualcuno che sappia cosa sta facendo.

Il costo dell'assunzione di un professionista dipenderà dal suo livello di esperienza e dalle dimensioni del lavoro. Aspettatevi di pagare ovunque da € 50 a € 150 l'ora per i loro servizi.

Siete pronti a iniziare il vostro progetto di Foresta Alimentare?

Invitatemi per una consulenza walk & talk